Dopo qualche mese che utilizzi Skype per chattare con i tuoi amici, fare chiamate e video chiamate, ora hai deciso che è ora di cambiare il tuo nome. Ormai ti sei stancato di vedere sempre lo stesso nickname, pertanto è giunto il momento di cambiare le cose. Se non sai come modificare il nome Skype, devi sapere che la procedura per farlo è veramente più semplice di quanto credi. Ecco cosa devi fare.

Non appena apri Skype ed accedi al tuo profilo inserendo il nome utente e la password, il nome Skype e il nome visualizzato appaiono in alto a sinistra nella finestra dell’applicazione, mentre compariranno anche a destra del tuo profilo. Se ad esempio unisci il tuo account di Skype con l’account che hai su Microsoft, al posto di vedere il tuo nome utente vedrai l’indirizzo email usato per accedere.

Se invece crei un account su Skype quando entri per la prima volta nel programma con l’account di Microsoft, allora li vedrai entrambi e saranno separati dai due punti (come ad esempio skype:microsoft). Purtroppo, ti informo che non è possibile cambiare il nome Skype, pertanto se desideri farlo hai necessariamente bisogno di creare un nuovo account su Skype eseguendo nuovamente la registrazione nel software.

Ti ricordo che sei crei un nuovo account dovrai procedere ancora una volta con le operazioni che hai fatto in precedenza, cioè trasferire i tuoi vecchi contatti ed inserire una foto del profilo. Infine, non è neppure possibile trasferire il credito Skype, quindi creando un nuovo contatto, il credito del primo account andrà perso.

Se invece vuoi cambiare il nome visualizzato su Skype, cioè quello che vedono i tuoi amici nella lista dei contatti, fai clic sul nome visualizzato. A questo punto, vedrai una casella che ti consente di effettuare delle modifiche al nome. Quando hai digitato il nome che ti piace, premi con il tasto Invio della tua tastiera ed il gioco è fatto.

Guida per trovare il lavoro che ti soddisfa attraverso gli annunci internet

Definire obiettivi personali:
– in che settore voglio lavorare? (1 o piu)
– che tipo di lavoro voglio fare? (1 o piu)
– che tipologia preferisco un azienda multinazionale o italiana
– preferisco un azienda piccola e poco strutturata (rapida con più responsabilità) o grande e strutturata (piu burocratica che mi permette di specializzarmi nella mia posizione)?
– Livello minimo di salario + benefit al di sotto non voglio scendere (valore in ral)

Preparare cv standard:
– l’obiettivo del cv è quello di suscitare l’interesse del datore di lavoro/agenzia di lavoro in modo da assicurarsi un appuntamento per il colloquio, tutto ciò che non è presente
– preparare un cv per tipologia di posizione interessata
– Evidenziare in dettaglio solamente le esperienze uguali o simili alla posizione a cui si sta applicando lasciando il resto in secondo piano o rimuovi completamente.
– Elenca le esperienze dall’attuale lavoro al primo, includendo: posizione, azienda e sede, periodo di lavoro, ral (solo dell’ultima esperienza), attività principali della posizione.
– Le lingue definirle con il seguente livello (scolastico, buono, fluente)
– conoscenze informatiche: fondamentale spiegare i software con cui si è avuta esperienza + includere tutto il pacchetto office.
– il cv non deve superare 1,5 pagine includendo l’autorizzazione al trattamento dei dati personali.
– Concludere con le tempistiche di preavviso per l’inserimento nella nuova azienda.

Candidarsi agli annunci:
– cerca in google per nome di posizione
– iscriviti a tutte le pagine degli annunci di lavoro inserendo i propri cv per le posizioni interessate
– invia il cv in base ai tuoi criteri di ricerca (salario, posizione, azienda, sede, settore).
– Tieni un database di tutte le candidature con data d’invio e riferimenti annuncio, in modo da rivedere lo stato d’avanzamento settimana per settimana.
– Dedica almeno 2 ore al giorno per questa attività, vedrai molto presto i risultati.

Se si cerca una semplice attività per arrotondare è possibile vedere questa guida sul web writer su Primotoccare.com visto che si tratta di annunci abbastanza frequenti in rete.

Le ultime versioni dei browser più celebri come Mozilla Firefox, Google Chrome, Internet Explorer ed Opera hanno delle opzioni che permettono di recuperare le password che digiti quando navighi in rete. Questo strumento è utile nel caso in cui dovessi eseguire l’accesso su una moltitudine di siti web e non usi sempre le stesse credenziali di accesso. Quindi, sfruttando ciò potrai vedere le password che utilizzi su ogni portale.

Ma spesso può succedere che questo non funzioni più bene, per cui rischi di perdere tutti i tuoi dati di accesso se non hai una buona memoria e non salvi niente sul computer. Per questo motivo, un programma come WebBrowserPassView può risultare estremamente efficace ed utile per vedere password digitate sul PC selezionandole tramite i browser, i programmi, le applicazioni e così via.

Questo software è stato creato da Nirsoft per venire incontro alle nostre esigenze. Permetterà di recuperare le password che utilizzi su servizi celebri come Facebook, Twitter, Gmail, Hotmail, Yahoo etc. Inoltre, ti dà modo anche di esportare il file in formato csv, html, txt e xml per salvare le tue password comodamente sul tuo PC. Ma se il tuo computer viene usato da altre persone te lo sconsiglio vivamente!

Una volta che hai scaricato WebBrowserPassView da Nirsoft.net ed hai provveduto all’installazione, avvialo per vedere come funziona. Partirà una scansione in maniera del tutto automatica dei tuoi browser e dei programmi, quindi nella prima colonna troverai il nome del sito web (come ad esempio Facebook), nella seconda il browser utilizzato per accedervi, nella terza il tuo user name (il nome utente) e, infine, la password.

Dopo mesi e mesi, hai finalmente superato le tue remore ed hai comprato un router Wi Fi per velocizzare la tua connessione. Il problema è che, sapendo quanto sono scrocconi i tuoi vicini di casa, hai intenzione di inserire una password alla rete, così da evitare che tutto il palazzo si connetta sfruttando il tuo abbonamento. Lo so, non hai la minima idea di come si configura un router, ma segui i miei consigli e lo scoprirai.

Per scoprire come mettere password rete wireless, il primo passo è accedere al pannello di controllo del tuo router è modificare le impostazioni predefinite, vale a dire le opzioni che sono state scelte dal tuo provider di rete. Solitamente queste impostazioni sono identiche per la maggior parte dei router, pertanto è necessario modificarle il prima possibile. Vediamo insieme come si fa!

Innanzitutto, apri il tuo browser predefinito (come ad esempio Google Chrome o Mozilla Firefox) e digita l’indirizzo web 192.168.1.1 oppure 192.168.0.1 per entrare nel pannello di controllo del tuo router. Ti verrà chiesto di inserire il tuo nome utente e la password. Se non le hai mai cambiate fino ad ora, non devi far altro che inserire la combinazione admin/admin o admin/password. Di solito sono queste le opzioni predefinite nei router.

Una volta che sei entrato nella pagina in questione, recati nella sezione che prende il nome di Wireless o di Sicurezza. Purtroppo non ti posso dare delle informazioni molto precise in merito, poiché la dicitura delle voci è leggermente diversa in base ad il router che stai usando. Se hai trovato la sezione Wireless, fai clic su Sicurezza et voilà, il gioco è fatto. Sei entrato nella schermata che ti occorre, ma ora?

Ti dovresti trovare dinnanzi la pagina con le varie informazioni che riguardano la tua connessione. Metti il segno di spunta vicino alla cifratura della connessione ed imposta la funzionalità scegliendo la voce WPA2-AES. Se il WPA2 non è disponibile per la scelta, imposta la voce WPA. Queste due sono le più sicure attualmente, infatti la chiave WEP è fin troppo semplice da bucare per gli hacker.

Adesso devi provvedere a modificare le opzioni per la sicurezza. Cosa significa? Che devi cambiare le credenziali per accedere nel pannello di controllo del router. Al posto di admin e password, inserisci due chiavi di sicurezza più sicure per evitare che qualcun’altro entri nella tua connessione. Detto questo, apri il campo di testo Password (a volte si chiama Chiave di di sicurezza) e scegli la tua nuova password. Per salvare le modifiche, fai clic sul pulsante Salva che trovi in basso.

Ti ricordo che, nella password da impostare, devi assicurarti che sia complicata da indovinare. Evita di inserire una frase di senso compiuto ed usa le lettere maiuscole, quelle minuscole, i numeri, la punteggiatura e altro. In tal modo, indovinare la tua password sarà praticamente impossibile per chiunque e potrai dormire sonni tranquilli. Quando avrai terminato di impostare la tua password, ricordati che la devi modificare anche su tutti i dispositivi che usi per connetterti su internet.

Hai scoperto che il tuo vicino di casa riesce ad accedere alla tua connessione ad internet senza inserire alcuna password? Proteggere la propria rete Wi Fi con una password richiede pochi attimi e ti consente di non far accedere le altre persone usando la tua stessa connessione. Ma come mettere la password al modem? Niente paura, ora ti mostro io la procedura che devi seguire!

La prima cosa da fare è aprire un browser, come ad esempio Internet Explorer, e collegarti nel pannello di controllo del tuo modem. L’indirizzo per accedere a tale pannello è differente in base al modello di dispositivo che stai utilizzando. Ecco la lista dei principali indirizzi, nome utente e password che vengono richiesti dai modem

Technicolor http://192.168.1.254 admin admin
Thomson http://192.168.1.254 user user
D-Link http://192.168.0.1 admin
Linksys http://192.168.1.1 admin admin
Belkin http://192.168.2.1
Netgear http://192.168.0.1 admin password
BenQ http://192.168.1.1 admin admin
Digicom http://192.168.1.254 admin michelangelo
Digicom http://192.168.1.254 user password
Digicom http://192.168.1.254 admin michelangelo
Sitecom http://192.168.0.1 sitecom
Sitecom http://192.168.0.1 admin admin
US Robotics http://192.168.1.1 admin admin
3Com http://192.168.1.1 admin admin
Una volta che sei riuscito ad eseguire l’accesso al pannello di controllo del tuo modem, direi che sei giunto già a metà dell’opera. Dal pannello in questione, fai clic sulla sezione Impostazioni Wireless. Anche in questo caso, la dicitura cambia a seconda del modem che stai utilizzando. In alcuni pannelli potresti trovare scritto solo Wireless oppure Punto di accesso wireless.

Entra nella scheda Configura (che può essere chiamata anche Sicurezza o Protezione) e scegli la tipologia di crittografia per proteggere la tua connessione ad internet. Se non sei esperto in questa materia, ti informo che il livello di protezione che fornisce la WPA è più alto rispetto al livello di protezione che è in grado di garantire la WEP.

Infine, devi sapere che è possibile modificare la password del modem creata appositamente dalla tipologia di crittografia con una password personale. Beh, te lo sconsiglio assolutamente. Utilizzare una password crittografata è molto più sicuro che avere una password personalizzata.