Riser Project

Scaricare video da Facebook e salvarli sul proprio pc è molto semplice, quello che molti non sanno è che i video che guardiamo sono già salvati sul nostro pc tra i file temporanei, per fare ciò abbiamo quindi bisogno di Internet Explorer, browser web fornito con il pacchetto Windows all’acquisto del pc e che troveremo nel menù Start nella sezione tutti i programmi.

Come scaricare video da Facebook? il primo passo è aprire il brower web e cancellare dalle opzioni i file temporanei, se non riuscite a farlo potete anche utilizzare programmi come Ccleaner, stando attenti a mettere la “v” all’opzione cancella file temporanei. Attraverso gli strumenti, categoria presente sulla barra dei menù in alto, possiamo aprire una lista di possibilità e scegliamo l’ultima di questa cascata. Una volta comparsa la finestra clicchiamo su elimina nella sezione dei file temporanei. Fatto ciò abbiamo svuotato la memoria recente del pc e possiamo recarci nella pagina Facebook del video che ci interessa.

Una volta arrivati nella pagina del video scaricarlo non sarà un problema infatti ci basterà cliccare su play e lasciarlo caricare completamente, una volta fatto ciò possiamo recarci in impostazioni e poi cliccare su visualizza file, ordiniamo quindi i file per dimensione ed il più grande sarà il nostro video che potremo spostare dove meglio crediamo e rinominarlo a nostro piacimento.

Se invece vogliamo scaricare un video da Facebook online tramite siti online possiamo affidarci a FBDown dove inserendo il link del video potremo scaricarlo in pochi minuti, entrambi i procedimenti sono validi ma alcune volte il sito qui sopra non vi farà salvare il video privato quindi meglio utilizzare la procedura manuale ed avere il video sicuramente sul proprio pc. Il sito in questione è il migliore provato fino a questo momento ma esistono valide alternative pur avendo constatato talvolta procedure molto lente e qualità molto scadente nella ricodifica del materiale estrapolato dalla pagina. In conclusione meglio utilizzare uno dei due metodi prima elencati perchè rappresentano il modo corretto per scaricare video da Facebook gratis velocemente senza dover installare programmi o usare applicazioni mettendo il proprio pc a rischio di infezioni per virus e malware in generale.

Quante volte vi siete sentiti particolarmente belli o simpatici e non siete riusciti a trovare una fotocamera sotto mano?

Bene, ora vi basta la webcam del vostro PC. Infatti, da oggi potete scattare foto online con Seenly, una simpatica applicazione su un sito collegato alla nostra webcam che ci consentirà di modificare la foto e di inviarla direttamente online, dove la nostra pagina Facebook o Twitter la sta aspettando.

Scattare foto online con Seenly è facile e veloce. Dovete andare sul sito e collegare l’applicazione alla webcam attraverso la procedura guidata. Ora, vi basterà scattare la foto online con Seenly e, successivamente, potrete modificarla con diversi oggetti simpatici come se vi trovaste in una macchinetta per foto in centro.

Il segreto di Seenly sta nell’utilizzo di Macromedia Flash, che consente di sfruttare l’applicazione online direttamente dal sito. Vi basteranno un click per fare la foto e un altro per inviare alla vostra pagina o dove volete la vostra nuova foto.

Seenly ha ben 12 effetti a disposizione per permettere a voi e ai vostri amici di sembrare più fantastici che mai senza installare nulla ed utilizzare RAM! Seenly è completamente gratis e senza registrazione per l’utente.

Una pubblicità, una canzone presa dall’MP3 di un amico senza i dati principali, un film, ci fanno ascoltare un motivo che adoriamo, ma di cui non sappiamo niente. Come possiamo scaricarla o inserirla in un video se non sappiamo titolo, autore, oppure album? Ecco diverse soluzioni online semplici, gratis e assolutamente intuitive.

Anzitutto, partiamo con il metodo classico per cercare il titolo di una canzone, andate su Google e digitate il testo (se sapete il ritornello ancora meglio) della canzone che state cercando. Google troverà il testo e il titolo della canzone per voi.

Il secondo metodo consiste nel cercare il brano partendo dalla canzone in formato MP3 salvato sul Pc. Vi basta caricare il brano su MusicBrainz, sarà il motore di ricerca musicale a riprodurre la canzone e darvi il titolo che desiderate.

Un altro sistema consiste nel cantare la canzone su un portale online specifico, Midomi. Non è necessario prendere tutte le note o essere perfetti cantanti, accendete il microfono del Pc e cominciate a cantare la parte della canzone che sapete. Sarà Midomi a dirvi il resto con il titolo della canzone.

Se proprio riuscite a trovare il titolo della canzone (soprattutto se avete ascoltato il brano alla radio o alla TV), una delle ultime soluzioni a vostra disposizione è il tool gratis presente su Tunatic, aspettate che la pubblicità si riproponga (o trovatela su Youtube) e sarà Tunatic a dirvi il titolo della canzone.

Una volta scoperta la vostra canzone, sarà più semplice cercarla nei vari formati, cantarla al karaoke, inserirla in più video. In più, potrete togliervi la soddisfazione di ascoltare la vostra canzone preferita ogni volta che volete e di cantarla o canticchiarla per intero. L’esigenza di cercare la vostra canzone preferita nasce anche dal fatto che molte radio e molte pubblicità televisive utilizzano canzoni del passato più o meno riadattate alle esigenze dello spot ed è molto difficile trovarle senza questi tool online.

Ora, non vi resta che inserire la vostra canzone in playlist e vivere un momento di relax tra un sito e una grafica al PC, mentre giocate al vostro gioco preferito.

Oggi presentiamo uno strumento per la creazione delle Favicon, cioè di quelle minuscole immagini che si trovano nella barra degli indirizzi del web browser proprio davanti all’indirizzo del sito web una volta caricato.

La Favicon non è una semplice immaginina, bensì è considerata parte integrante del brand. Per citarne solo alcuni esempi, Google ha una g incastonata tra i colori che compongono il logo, Facebook ha una “f” blue e Microsoft ha una “M” chiara su sfondo blue. In ogni caso, la Favicon è un elemento grafico molto importante che permettere con un solo colpo d’occhio di riconoscere il sito in cui si è.
Creare una di queste Favicon è un ‘operazione piuttosto semplice con uno strumento come quello cha andiamo a presentare oggi, il suo nome è Favigen.

Il primo passo per la creazione ex novo di una favicon è quello di andare alla homepage di Favigen e cliccare sul tasto Choose Image. A questo punto è necessario caricare il proprio logo che andrà poi a costituire il prodotto finito. Se il logo, per vari motivi non risultasse particolarmente adatto (troppo lungo) è consigliabile identificare una lettera che sia rappresentativa di esso ed ovviamente utilizzare i colori della compagnia (o semplicemente del sito web) che si vuole rappresentare.

Una volta decisa a grandi linee l’immagine, sarà necessario impostare la grandezza della favicon. La maggior parte dei browser utilizzano icone da 16×16 pixels, ma qualora ci fosse un’immagine più grande da caricare, questa verrebbe ridimensionata.

A questo punto, cliccando sul tasto Create Favicon è possibile generarla.
Quasi istantaneamente appare la nuova favicon appena generata. Il tasto Download permette di salvarla in locale.
Giunti sino a qui, per poterla utilizzare, occorre per prima cosa rinominarla in favicon.ico e poi uploadarla nella root del sito di destinazione.

Infine, occorre aggiungere il codice autogenerato al tag head del codice del sito.
Favigen offre un modo veloce per generare e salvare favicon nel formato corretto, il che è particolarmente utile a webmaster neofiti che vogliono completare il loro brand.

I modem router WiFi sono sempre più diffusi e in questa guida spieghiamo come scegliere quello più adatto per le proprie esigenze.

Iniziamo spiegando in cosa consiste un modem router WiFi.
Si tratta di un dispositivo che ha funzionalità sia di modem che di router.
Questo significa che permette di accedere a Internet e che offre la possibilità di condividere la connessione con gli altri dispositivi presenti in casa.
Inoltre supporta la rete wireless, gli altri dispositivi possono quindi connettersi al modem router, e quindi a Internet, senza cavi.

Il primo elemento da valutare nella scelta del modem router WiFi è il tipo di WiFi supportato.
Il WiFi supportato è diviso in varie classi, che si differenziano per la velocità massima che è possibile raggiungere.
Il consiglio è quello di scegliere un dispositivo che supporti la classe N.
Sul mercato sono poi disponibili anche dispositivi che supportano la classe AC, la più avanzata.

Bisogna poi valutare la parte modem.
Se si dispone di ADSL, gli standard sono ADSL, ADSL 2 e ADSL2+, ADSL arriva fino a 12 Mega. ADSL 2 arriva fino a 24 Mega, mentre ADSL 2+ supera i 24 Mega.
Se si dispone di fibra, gli standard sono VDSL e VDSL2.

Da considerare sono poi le porte aggiuntive presenti sul modem router.
La presenza di porte di rete permette di collegare anche dispositivi che non supportano WiFi, nel caso in cui si disponga di questi.
La presenza di porte USB permette invece di collegare e condividere stampanti e hard disk.

I router più avanzati dispongono poi di funzionalità aggiuntive che possono essere utili.
Per esempio è possibile impostare limiti al traffico indirizzato verso i dispositivi collegati o impedire l’accesso a determinati siti.
Si tratta di funzionalità da considerare, visto che per alcuni utenti possono essere molto utili.

Tra i marchi più noti segnaliamo Netgiear, D-Link, TP-Link e Asus.
Per recensioni dei modelli è possibile fare riferimento al sito Modemrouterwifi.com.

I prezzi vanno da 20 euro a oltre 100 euro, a seconda delle caratteristiche e delle funzionalità.
La scelta deve quindi essere fatta in base alle proprie esigenze, tenendo conto degli elementi che abbiamo segnalato.