In base alla legge, è possibile disdire gli abbonamenti prima della scadenza.
Per fare questo è però necessario seguire delle procedure precise.

In questa guida facciamo riferimento in modo specifico a Wind, spiegando in che modo effettuare la disdetta del proprio abbonamento.

Per quanto riguarda i cellulari, la soluzione più semplice è la portabilità.
Quando si vuole disdire l’abbonamento per passare a un nuovo operatore, basta contattare la nuova azienda e questa si occuperà della procedura.
La procedura non richiede quindi un impegno particolare.

Diverso è il caso in cui si abbia un abbonamento telefonico di linea fissa o un contratto per ADSL.
In questo caso, se si vuole cessare la linea, è necessario richiedere la disdetta a Wind.

Per fare questo basta scaricare questo modulo da questo sito e compilarlo con i propri dati.
Il modulo deve essere poi inviato tramite raccomandata all’indirizzo WIND Telecomunicazioni S.p.A. Servizio Disdette Casella Postale 14155, Ufficio Postale 65 20152 Milano allegando la copia di un documento di identità.

La disdetta ha dei costi.
In particolare, per la cessazione della linea è necessario pagare 65 euro.
Se invece si vuole fare la disdetta per passare a un altro operatore, il costo è 35 euro.

Risulta essere inoltre importante ricordare che è necessario restituire tutti i dispositivi ottenuti in comodato.

Per concludere, bisogna sapere che se il contratto è stato stipulato a distanza, come nel caso di contratti online, è possibile ottenere il recesso entro quattordici giorni senza costi.