Molto spesso, anche se si possiede una lavatrice da un’ampia capienza (5 o 7 kg), non si riesca ad inserire all’interno della stessa coperte o piumoni matrimoniali. Ecco, dunque, pochi ma (spero) utili consigli per lavare in casa i piumoni, senza dover ricorrere necessariamente alla lavanderia. Ricordiamo infatti che la lavatrice deve essere caricata correttamente, seguendo queste indicazioni presenti sul sito Isabellemartine.com.

Per prima cosa, prendete il piumone e, possibilmente alla luce del sole, individuate eventuali macchie da pretrattare. Spruzzate sulle stesse un po’ di smacchiatore e poi trasferite il piumone all’interno della vasca da bagno. Inumidite con l’acqua le zone macchiate da pretrattare e sfregate energicamente con una spazzola per lavare i panni.

Successivamente, tappate la vasca da bagno e riempitela con del’acqua tiepida. Aggiungete del detersivo ed immergetevi il piumone, continuando con la spazzola a sfregare la superficie della coperta stessa. Poi, tirate il piumone dall’acqua ed immergetelo di nuovo, procedendo con questa operazione per 4 o 5 volte.

Dopo di che, fate scorrere via l’acqua (ormai in parte già sporca) ed riempite di poco nuovamente la vasca,immergendovi nuovamente il piumone. Questa volta non aggiungete altro detersivo, perché il piumone è già impregnato. Un eccessivo uso di detersivo renderà molto più difficoltosa la successiva fase del risciacquo.

Coprite il piumone con l’acqua e lasciatela in ammollo per una notte intera. L’indomani, fate scorrere via l’acqua ed aprite il getto della vasca, utilizzando acqua corrente per procedere al risciacquo. Utilizzate abbondante acqua, girando frequentemente la coperta prima da un lato poi dall’altro.

Procedete in questo modo fino a che non sarà scomparsa ogni traccia di detersivo. Poi, se desiderate aggiungere l’ammorbidente, riempite di nuovo di poco la vasca, aggiungete l’ammorbidente e lasciate a bagno il piumone per qualche ora. Poi, non ci sarà bisogno di risciacquo.

Ora, non è ancora possibile stendere il piumone, perché sarà molto pesando, essendo ancora imbevuto di acqua. Per cui, premete il più possibile con le mani per eliminare l’acqua in eccesso; poi, accostatelo ad un lato della vasca e lasciatelo lì per un’altra nottata.

Il peso del piumone stesso, durante la notte, farà in modo che altra acqua possa scorrere via. L’indomani, il piumone sarà più leggero ed è pronto per essere steso ed essere asciugate all’aria aperta