Quando andiamo a redarre un documento con Excel, come ad esempio un prospetto o una tabella, spesso possiamo avere il bisogno di mettere in rilievo dei dati anche in corrispondenza del loro diverso valore o della loro diversa importanza. In questa guida ti mostro come fare utilizzando la funzione di formattazione condizionale di Excel 2007.

Per prima cosa vai ad avviare Excel 2007. Per farti capire meglio come funziona, in questa guida ho già inserito dei dati da utilizzare come esempio. Perciò una volta che anche tu avrai inserito i tuoi dati, vai innanzitutto a selezionare le celle sulle quali vuoi che venga applicata la funzione.

Ora devi andare a selezionare la scheda “Home” dal menù di schede orizzontale presente in alto e nella barra degli strumenti relativi a tale scheda che ti verrà mostra individua il box “stili” e al suo interno l’icona corrispondente alla funzione “Formattazione condizionale”, sulla destra della barra.

Cliccaci sopra e dall’elenco che ti viene mostrato scegli la voce “Barre dei dati” e poi dall’ulteriore menù vai a scegliere l’opzione che preferisci o che meglio si adatta al tuo foglio di lavoro. In questa guida ad esempio io ho utilizzato il colore azzurro per evidenziare i dati nelle varie celle.

Fatto ciò vedrai che i vari valori presenti nelle diverse celle verranno ad essere evidenziati in maniera diversa a seconda della loro entità. Nel momento in cui andrai ad inserire altri valori vedrai che stavolta a ogni cella corrispondente verrà applicata automaticamente la formattazione condizionale impostata prima.

In base alla legge, è possibile disdire gli abbonamenti prima della scadenza.
Per fare questo è però necessario seguire delle procedure precise.

In questa guida facciamo riferimento in modo specifico a Wind, spiegando in che modo effettuare la disdetta del proprio abbonamento.

Per quanto riguarda i cellulari, la soluzione più semplice è la portabilità.
Quando si vuole disdire l’abbonamento per passare a un nuovo operatore, basta contattare la nuova azienda e questa si occuperà della procedura.
La procedura non richiede quindi un impegno particolare.

Diverso è il caso in cui si abbia un abbonamento telefonico di linea fissa o un contratto per ADSL.
In questo caso, se si vuole cessare la linea, è necessario richiedere la disdetta a Wind.

Per fare questo basta scaricare questo modulo da questo sito e compilarlo con i propri dati.
Il modulo deve essere poi inviato tramite raccomandata all’indirizzo WIND Telecomunicazioni S.p.A. Servizio Disdette Casella Postale 14155, Ufficio Postale 65 20152 Milano allegando la copia di un documento di identità.

La disdetta ha dei costi.
In particolare, per la cessazione della linea è necessario pagare 65 euro.
Se invece si vuole fare la disdetta per passare a un altro operatore, il costo è 35 euro.

Risulta essere inoltre importante ricordare che è necessario restituire tutti i dispositivi ottenuti in comodato.

Per concludere, bisogna sapere che se il contratto è stato stipulato a distanza, come nel caso di contratti online, è possibile ottenere il recesso entro quattordici giorni senza costi.

Ti sarà capitato sicuramente di cercare qualcosa all’interno di una pagina web ma di faticare a trovarla. Molto probabilmente sarai a conoscenza della funzione Trova, che è presente non solo in Mozilla Firefox ma anche in Internet Explorer. Con questa guida imparerai a sfruttare al meglio questa funzione, che ha delle potenzialità che forse ancora non conosci.
Istruzioni

Per prima cosa, vediamo le funzioni di base. Quando hai bisogno di cercare una parola all’interno di una pagina web ti basta andare sulla Barra degli Strumenti, quella in alto con le scritte File, Modifica, Visualizza ecc., cliccare su Modifica, e successivamente su Trova. Cosi facendo ti si aprirà una barra di ricerca in basso, dalla quale potrai digitare la parola che cerchi. Se la parola è presente nella pagina, questa si evidenzierà, se invece non c’è, la parola diventerà rossa.

Un altro metodo è quello di usare le macro di Mozilla Firefox, ovvero dei comandi prestabiliti che diminuiscono i tempi. Se tieni premuto il tasto ctrl e di conseguenza premi la lettera F, ti si aprirà in automatico la barra di ricerca. Una volta digitata la parola, ti basterà tenere premuto nuovamente ctrl insieme a G per vedere se la parola ricercata è presente più volte nella stessa pagina.

Fino a qui forse non avrai imparato niente di particolarmente nuovo, ma Mozilla Firefox ha qualcosa in più rispetto agli altri browser: la funzione “Cerca nel testo quando si digita qualcosa”. Per attivarla è sufficiente cliccare sul bottone Strumenti nella Barra degli Strumenti, Opzioni, Avanzate, e nelle schede che appariranno nella finestra cliccare su Generale. A questo punto, sotto “Accessibilità”, spunta la casella con scritto “Cerca nel testo quando si digita qualcosa”. Ora premi OK.

Adesso quando avrai bisogno di cercare qualche parola sarà sufficiente digitarla, se la parola è presente si evidenzierà di verde nel testo, mentre se non è presente apparirà evidenziata di rosso in basso a sinistra. Per cercare la parola successiva è necessario premere ctrl G, esattamente come prima.
Un’ultima curiosità, se la parola evidenziata di verde è un link, ti sarà sufficiente premere Invio per aprirlo.

Se hai appena ultimato la creazione di un importante documento, un biglietto di auguri o una cartolina da spedire agli amici ma non sei del tutto soddisfatto del risultato ottenuto, allora prova a dare un tocco originale alle tue creazioni utilizzando dei caratteri di scrittura (font) diversi dal solito. Scaricarli gratuitamente ed installarli è un vero gioco da ragazzi.

Collegati sul sito Internet DaFont ed utilizza il riquadro con i bordi rossi che si trova nella parte alta della pagina per navigare attraverso le varie categorie dei font. Clicca quindi sul pulsante Download PC Mac OS X situato accanto all’anteprima del carattere di scrittura che intendi scaricare per far partire il download.

A scaricamento completato apri, facendo doppio click su di esso, l’archivio appena scaricato (nome del font.zip) ed estraine il contenuto in una cartella qualsiasi. Se utilizzi Windows Vista, seleziona con il pulsante destro del mouse i file con estensione “.ttf” estratti dall’archivio e seleziona la voce Installa del menu contestuale per installare i nuovi font nel tuo sistema.

Se utilizzi Windows XP, seleziona con il pulsante destro del mouse i file con estensione “.ttf” estratti dall’archivio e clicca sulla voce Copia del menu contestuale. Seleziona quindi Risorse del computer dal menu Start di Windows, recati nella cartella C:\Windows\Fonts, fai click destro in uno spazio vuoto della finestra e seleziona la voce Incolla del menu contestuale per installare i nuovi font nel tuo sistema.

Se vuoi creare una suoneria per il tuo cellulare partendo da una frase celebre presente in un film o adori così tanto la colonna sonora di una serie TV che non smetteresti mai di ascoltarla, allora rimboccati subito le maniche e corri ad estrarre l’audio dai tuoi video preferiti. E’ gratis ed è facilissimo da fare.

Collegati sul sito Internet di VirtualDubMod e clicca sulla voce Download che trovi nella parte alta a sinistra della pagina. Clicca quindi sulla voce Download situata accanto a quella VirtualDubMod 1.5.10.2 e fai click su VirtualDubMod_1_5_10_2_All_inclusive.zip per scaricare il programma sul tuo PC.

A scaricamento completato apri, facendo doppio click su di esso, l’archivio appena scaricato (VirtualDubMod_1_5_10_2_All_inclusive.zip) ed estraine il contenuto in una cartella qualsiasi. Avvia quindi il programma VirtualDubMod.exe e seleziona la voce Open Video File dal menu File per aprire il file video dal quale intendi estrarre l’audio.

A video caricato, seleziona la voce Strems List dal menu Streams e fai click sul pulsante Demux. Assegna quindi un nome alla traccia audio estrapolata dal video ed attendi qualche minuto (tutto dipende dalla durata del filmato) affinché l’operazione si concluda nel migliore dei modi. Adesso puoi usare il file audio estrapolato come meglio preferisci.